CINECIRCOLO “MONTICELLO”

Padri Gesuiti – Via K. Marx – Grottaglie (TA)

CINEFORUM 2006

Schede dei film


 

FERRO 3 – LA CASA VUOTA

 

Regia: Kim Ki-Duk

 

Interpreti: Lee Seung – yeon, Jae Hee.

 

Genere: Metafora.

Origine: Corea del Sud

Distribuzione: Mikado Film (2004)

 

 

Trama: Tae-suk è uno squatter abusivo che si introduce nelle case altrui finché il padrone non torna e lo caccia, e sino a che non conosce l’amore per cui  la sua vita cambierà.

 

Critica: “Ferro 3” si riferisce alla gerarchia dei bastoni da golf e serve al protagonista per colpire un avversario. Film di incantevole leggerezza, spiritualità, profondità ed eleganza tanto da meritarsi il grande premio speciale della regia al festival di Venezia 2004. (Lietta Tornabuoni, La Stampa (2004).

Inserito a sorpresa in concorso alla 61^ edizione della Mostra di Venezia, “Ferro 3” si è visto assegnare il Leone d’argento, anche se per molti rimane lui il vincitore della mostra. E’ una bella pagina di cinema orientale , interessante, consistente ed intelligente, capace di accogliere le esigenze del cinema d’autore. (Tullio Di Francesco, 16 Noni 01/12/04).

 

Filmografia: “L’isola”, “Primavera, estate, autunno, inverno… e ancora primavera”.

 


 

NEVERLAND – UN SOGNO PER LA VITA

 

Regia: Marc Forster

 

Interpreti: Johnny Depp, Kate Winslet, Julie Christie, Dustin Hoffman, Nick Roud, Radha Mitchell.

 

Genere: Drammatico

Origine: G.B./USA (2004)

Distribuzione: Buena Vista International Italia 2005

 

 

Trama: Infelicemente sposato, Barrie incontra ai giardini pubblici una giovane vedova e la corteggia obliquamente, attraverso i suoi figlioletti.

 

Critica: Alla mostra di Venezia è stato Marc Forster a colpire stampa e pubblico con questo film, un raffinato prodotto ideato per il centenario della prima rappresentazione di “Peter Pan, il ragazzo che non voleva crescere” il cui interprete, Johnny Depp, riesce a far intravedere l’ anima del personaggio. (Maurizio Cabona, Il Giornale 27/12/04).

Più che una biografia veritiera, “Neverland – Un sogno per la vita”, è un racconto della vita e delle opere dello scrittore Sir James Matthew Barrie che tira a commuovere con l’interpretazione di Johnny Depp che riesce a far vedere l’anima del personaggio. Di fronte a questo film chi si accontenta di una bella favola, gode. (Il Corriere della Sera, Tullio Kezich 05/02/05).

 

Filmografia: “Monster’s  Ball”

 


 

LA PASSIONE DI GIOSUE’ L’EBREO

 

Regia: Pasquale Scimeca

 

Interpreti: Anna Bonaiuto, Leonardo Cesare Abude, Toni Bertorelli, Marcello Mozzarella.

 

Genere: Metafora

Origine: Italia/Spagna (2005)

Distribuzione: Istituto Luce (2005)

 

 

Trama: In Spagna, nel 1493, i re cattolici Fernando e Isabella decretano la cacciata degli ebrei. Tra gli esiliati c’è Giosuè che in Sicilia affronterà la sua passione e la crocifissione.

 

Critica: Il Film proiettato alla Mostra di Venezia 2005 nella sezione “Giornata degli autori” è piaciuto moltissimo perché cerca di ristabilire alcuni punti fermi della storia europea in cui la prossima beatificazione della regina Isabella si scontra con quei documenti da lei firmati per la cacciata degli ebrei: (Tony Jop, L’Unità 11/09/05):

“La passione di Giosuè l’ebreo” racconta in chiave antica una storia di intolleranza contemporanea: la riaffermazione dei valori religiosi “unici”, il rifiuto del confronto e della convivenza con l’altro. (Emanuela Martini, Film TV).

 

Filmografia: “Il giorno di San Sebastiano”, “La tana del lupo”, “Placido Rizzotto”, “Sem Terra”, “Gli indesiderabili”.

 


 

IN AMORE C’E’  POSTO PER TUTTI

 

Regia: Pierre Salvadori

 

Interpreti: Daniel Auteil, Josè Garcia, Sandrine Kimberlain

 

Genere: Commedia/Romantico

Origine: Francia

Distribuzione: Italian International Film

 

 

Trama: Un maitre molto gentile e altruista salva aspirante suicida e poi… poi si innamora della donna per cui l’aspirante suicida voleva togliersi la vita. Ma….

 

Critica: film molto grazioso e gradevole, una commedia in cui nessuno si fa male veramente e la modestia è sinonimo di classe. (Francesco Alò, Il Messaggero 12/11/04).

“In amore c’è posto per tutti” è un esilarante girotondo degli equivoci, una commedia che mescola abilmente leggerezza ed intelligenza. (Elena Bartoni, Film 2004 – 72 – 41).

 

Filmografia: “Cible  émouvante”, “Les Apprentis”, “Comine elle respire).

 


 

IL MIO NUOVO STRANO FIDANZATO

 

Regia: De Pelegri – Harari

 

Interpreti: Norma Aleandro, Guillermo Toledo, Maria Botto

 

Genere: Commedia/Romantico

Origine: Argentina/ G.B./Portogallo/Spagna

Distribuzione:Italian International Film (2005)

 

Trama: E’ la storia d’amore, ambientata a Madrid,  tra una ragazza ebrea e un ragazzo palestinese.

 

Critica: “E’ una commedia etnica, che prende spunto dalle differenze di mentalità, usi e costumi, per rielaborarle in chiave comica” (Fausto Bona – Brescia Oggi)

“Una catena di tragicomici eventi in un’elettrica commedia razziale degli equivoci in cui si ride degli opposti fondamentalismi” (Tullio Kezich – Il Corriere della Sera).

Filmografia: Opera prima

 


 

ALLA LUCE DEL SOLE

 

Regia: Roberto Faenza

 

Interpreti: Luca Zingaretti, Alessia Goria, Corrado Fortuna

 

Genere Drammatico

Origine: Italia

Distribuzione:Mikado film (2005).

 

Trama: E’ la storia di Don Puglisi che pronunciava nomi e cognomi di mafiosi durante la messa nel quartiere popolare di Brancaccio a Palermo.

 

Critica: Il film non è dedicato soltanto al ricordo di Don Puglisi, ma anche, e forse soprattutto, a quanti ancora sono convinti che la verità  non può più essere taciuta, né dimenticata.” (Francesco Cacaci – Primissima Scuola).

“Un tentativo di evitare il più possibile la retorica cui pure il tema si prestava, con l’amaro coraggio di ammettere che la morte del parroco non ha prodotto alcun autentico sommovimento di coscienze”. (Marco Cavalleri – 16Noni) 

FILMOGRAFIA: “Jona che visse nella balena”,  “I giorni dell’abbandono”

 


 

QUANDO SEI NATO NON PUOI PIU’ NASCONDERTI

 

Regia: Marco Tullio Giordana

 

Interpreti: Alessio Boni,  Michela Cescon,  Rodolfo Corsato,  Andrea Tidona

 

Genere: Drammatico/ Avventura

Origine: Italia/Francia

Distribuzione: 01 Distribution  ( 2005)

 

Trama:Un giorno, durante una gita in barca, il tredicenne Sandro,  cade in acqua e viene ripescato da una zattera di clandestini disperati. Qui incontra e fa amicizia con due adolescenti iracheni….

 

Critica: “Un altro film scomodo, impegnato ….che , scavando nelle viscere di un Paese con i suoi bubboni infetti, apre polemiche e dibattiti”. (Anna Boiardi – Panorama)

“Rimossi i suoi anni ’70, Giordana si sporca le mani nel presente, si assume le responsabilità, guarda l’Italia dove trillano i telefonini” (Maurizio Porro - Il Corriere della Sera).

Filmografia: “Viaggio a Liverpool”, ”I Cento passi”, “La meglio gioventù”.

 


 

MACHUCA

 

Regia: Andres Wood

 

Interpreti: Ariel Mateluna, Federico Luppi, Tamara Acosta.

 

Genere: Drammatico.

Origine: G.B.

Distribuzione: Lady Film (2004)

 

Trama: Santiago  1973: il golpe visto dai bambini, Pedro e Gonzalo, appartenenti a due classi sociali differenti.

 

Critica: “Machuca spira una sincera nostalgia per l’epoca in cui il Cile poteva sognare il sogno socialista di Salvador Allende” (R. Nepoti –Repubblica).

“Il film ha una struttura semplice, lineare, con scene delicate ed emozionanti, con la macchina da presa all’altezza dei suoi personaggi che recitano bene”. (Enrico Magrelli-Film tv).

FILMOGRAFIA: La fiebre del loco

 


 

MILLION  DOLLAR  BABY

 

Regia:  Clint Eastwood

 

Interpreti: Clint Eastwood, Hilary Swank, Morgan Freeman.

 

Genere: Drammatico / Sentimentale.

Origine: USA (2005).

Distribuzione: 01 Distribution (2005)

 

Trama: Frankie Dunn, ex pugile, tira avanti  gestendo una palestra dove si allenano per lo più ragazzi di colore o ragazzini spostati.  Maggie Fitzgerald, cameriera trentunenne, aspira ad un futuro diverso e crede di averlo trovato nello sport, in particolare nella boxe. Riesce a farsi accettare nella palestra e si sottopone ad un durissimo allenamento…

 

Critica: “Il film di Eastwood è una grande riflessione sulla morte, ma anche una grande, magnifica, storia d’amore in un grande, magnifico film, dal respiro epico che ne fa già un classico”. (L’Eco di Bergamo – Andrea Frambrosi –19/02/05)

“ C. Eastwood ha meritatamente vinto il Golden Globe per la miglior  regia e  la sempre brava Hilary Swank quello come miglior attrice drammatica”.  “… è un film bellissimo…. Ci sarebbe molto da dire, eppure è difficile rendere con la parola scritta le emozioni sfumate…” (Vivilcinema – C. Barbo 2005).

Il più bel film di Eastwood…” (Il Mattino- F. Ferzetti 2005)

 

Filmografia: “Mistic River”. “Brivido nella notte”. “Bird”. “I ponti di Madison County”. E molti altri.

 


 

CLEAN

 

Regia: Olivier Assayas.

 

Interpreti: Maggie Cheung, Nick Nolte, Laetitia Spinarelli…

 

Genere: Drammatico.

Origine: Canada/Francia/Gran Bretagna. 2004.

Distribuzione: Istituto Luce (2005).

 

Trama: Clean è una storia di perdizione e di redenzione, l’inferno della droga e la speranza che risiede nel rapporto tra il vecchio e un bambino canadese agli esordi. E’ un “mélo”  malinconico in cui i protagonisti cercano se stessi attraverso la musica, la “loro” musica…..

 

Critica: “Raccontata e riordinata così può sembrare un storia edificante, ma Assayas scopre le carte poco alla volta…. Sa far respirare i suoi personaggi dando a ognuno il ritmo e lo sguardo che gli si addice…” (Il Messaggero – F. Ferzetti 2005). “Il film… fu premiato a Cannes 2004 in due categorie, per l’interpretazione femminile dell’attrice Maggie Cheung e per la fotografia…” (Il Manifesto – R. Silvestri 2005).

 

Filmografia: “Il bambino d’inverno”, “Contro il destino”, “L’eau froide” ed altri.

 


 

IL  FANTASMA  DELL’OPERA

 

Regia: Joel Schumacher.

 

Interpreti: Gerard Butler, Emmy Rossum, Patrick Wilson.

 

Genere: Musicale/Drammatico.

Origine: Gran Bretagna/USA (2004).

Distribuzione: 01 Distribution (2004).

 

Trama: E’ la storia di un amore che incatena la giovane  Christine, ballerina dell’Opéra di Parigi, ad un misterioso fantasma che si aggira nei meandri del teatro da quando era ragazzo, e, allo stesso tempo, per un altro cuore spezzato: quello del proprietario del teatro, il Visconte Raoul”

 

Critica: “Questo Fantasma  dell’Opera in chiave di musical è decisamente il migliore di tutti quelli che l’hanno preceduto…” “..Film assai accattivante, che richiama spesso “Notre Dame de Paris” di Cocciante. “E’un film che ci comunica emozioni e commozioni…” “Andrew Lloyd Webber, ci trascina nel vortice ammaliante delle sue musiche…” (L’Eco di Bergamo – F. Colombo 2004). “Il musical campione d’incassi nel mondo… quello che ha fatto sognare 80 milioni di persone, vive sul grande schermo ed è evento…” (Il Messaggero – L. Jattarelli 2004).

 

Filmografia: “Un giorno di ordinaria follia”, “Il momento di uccidere”, “In linea con l’assassino”, “Barman Forever”.